Il Palermo supera il Venezia, si giocherà la A con il Frosinone

0
53
il palermo

Il Palermo batte il Venezia è stacca il biglietto per la finale dei playoff contro il Frosinone. Al cospetto di un Renzo Barbera mai così pieno e caldo, i rosanero battono per 1-0 i Veneti grazie alla pressione iniziale che porta subito buoni risultati e soprattutto il vantaggio.

Il gol a pochi minuti dal fischio d’inizio.  Al 5 minuto il tiro da fuori di Andrea Rispoli, dopo una carambola, finisce nei piedi di Trajkovski che tira, la respinta di Audero in uscita va sui piedi di Domizzi che, per anticipare Coronado, manda la sfera nella sua porta.

Il Palermo passa in vantaggio ma si rintana nella sua metà campo e subisce il ritorno degli ospiti. Sinistro al volo di Pinato sugli sviluppi di un calcio di punizione e grande risposta di Pomini. Stellone incita i suoi a uscire e, quando il Palermo va avanti, è sempre pericoloso. Mettono i brividi ad Audero prima un colpo di testa di La Gumina e poi con una conclusione da fuori di Murawski. I rosanero capiscono che devono continuare a pressare e cercano il raddoppio, sfiorato da Rispoli al 36°, il suo tiro dalla sinistra viene deviato e finisce sull’esterno della rete.

Inzaghi striglia i suoi nell’intervallo e il Venezia, in avvio di ripresa, sembra più pimpante. Al 19′ la grande occasione con Pomini bravo a mettere il piede sul colpo di testa ravvicinato di Geijo. L’estremo difensore rosanero si ripete su Litteri al 28°. La partita diventa nervosa e i pochi tifosi del Venezia vengono fatto uscire dallo stadio.

Al 36° Pinato si fa superare da Jajalo e poi lo falcia da dietro. Per l’arbitro Aureliano è rosso e gli ospiti rimangono in dieci. Il momento negativo del Venezia culmina nel rigore assegnato per fallo di Domizzi su La Gumina al 44°. Sul dischetto va proprio il bomber palermitano ma il tiro è debole e poco angolato: Audero para.

PALERMO (4-3-2-1): Pomini 7; Rispoli 6.5, Bellusci 6.5, Rajkovic 6.5, Aleesami 6; Gnahorè 6.5, Jajalo 6.5, Murawski 6 (35′ st Fiordilino sv); Coronado 6, Trajkovski 6 (31′ st Rolando 6); La Gumina 6. In panchina: Posavec, Accardi, Struna, Moreo, Balogh, Fiore, Szyminski, Dawidowicz, Nestorovski, Ingegneri. Allenatore: Stellone 6.5.

VENEZIA (3-5-2): Audero 7; Andelkovic 6, Modolo 5.5 (15′ st Litteri 6.5), Domizzi 5; Bruscagin 6, Fabiano 5 (11′ st Falzerano 6), Stulac 6.5, Pinato 5, Garofalo 6; Geijo 6.5 (41′ st Zigoni sv), Marsura 6. In panchina: Vicario, Russo, Bentivoglio, Solito, Suciu, Frey, Cernuto, Zampano, Del Grosso. Allenatore: Inzaghi 6.

ARBITRO: Aureliano di Bologna 6.

RETI: 5′ Domizzi (autorete)

NOTE: giornata serena; terreno in buone condizioni. Spettatori: 28.150 circa. Al 44′ st Audero para un rigore calciato da La Gumina. Espulso: Pinato, al 37′ st, per gioco pericoloso. Ammoniti: Jajalo, Modolo, Coronado, Fiordilino. Angoli: 9-4 per il Palermo. Recupero: 1′; 5′. (In collaborazione con ITALPRESS).