Il Pescara si salva ai rigori, Perugia retrocesso in Serie C

0
9

PERUGIA (ITALPRESS) – Il Pescara è salvo ai calci di rigore, il Perugia retrocede tra i rimpianti. La formazione di Sottil soffre nel ritorno playout ma conquista la salvezza nonostante la sconfitta per 2-1 maturata nei 120' della partita del Curi. Dal dischetto l'errore di Iemmello e l'ultima realizzazione di Masciangelo condannano la formazione dell'ex Oddo al termine di una partita che si era subito messa in discesa per il Pescara: al 15' Galano lavora un buon pallone sulla destra, crossa in area e trova Pucciarelli che anticipa Mazzocchi e mette in rete col destro. Ma due disattenzioni su calcio d'angolo costano carissimo alla formazione di Sottil. Prima al 18' è Kouan a staccare di testa più in alto di tutti e a mettere in rete alle spalle di Fiorillo. Poi è Melchiorri al 40' a siglare il gol del 2-1 con un altro stacco imperioso sugli sviluppi di un corner dalla sinistra. Il risultato non cambia più e si va ai supplementari. Al 119' il Perugia ha la chance del ko: Gyomber fa da sponda di testa su un traversone, Sgarbi incorna male di testa da pochi passi e rinvia il verdetto ai calci di rigore. Dai tiri dal dischetto pesano gli errori di Buonaiuto e Iemmello: Masciangelo firma l'ultimo gol dagli undici metri e permette al Pescara di conquistare una sofferta salvezza. (ITALPRESS). spf/glb/red 14-Ago-20 23:59