Il presidente cinese Xi Jinping in visita in Italia, tappa anche a Palermo il 23 e 24 marzo

0
174

Il presidente cinese Xi Jinping sarà in Italia dal 21 al 24 marzo per la sua prima visita di Stato nel Belpaese da quando è salito alla massima carica istituzionale della Repubblica popolare a marzo 2013, pochi mesi dopo la conquista della segreteria del Partito comunista.

Al netto dello scalo tecnico fatto da Xi a fine 2016 di ritorno dal Cop22 di Marrakech per una cena informale in Sardegna con l’allora premier Matteo Renzi, l’ultima visita ufficiale di un presidente cinese risale a giugno 2009: nell’occasione, Hu Jintao partecipò tra l’altro al G8 de L’Aquila su invito del premier Silvio Berlusconi. Secondo il programma ancora provvisorio, Xi dovrebbe arrivare il 21 marzo nel tardo pomeriggio, avendo come primo appuntamento nella mattina del giorno seguente l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (andato a Pechino a febbraio 2017).

Il 23 marzo, invece, sara’ la volta del premier Giuseppe Conte (che dovrebbe sciogliere il nodo della sua partecipazione al Belt and Road Forum di fine aprile a Pechino), con la firma di accordi bilaterali di vario tipo, tra cui quello a lungo negoziato sulla cancellazione della doppia fiscalità e altri tra aziende, fino al possibile MoU di adesione dell’Italia alla Belt and Road Initiative, la nuova Via della Seta voluta da Pechino.

Da quanto si apprende, Xi avrebbe molto interesse a visitare Roma: il presidente, poco propenso a citazioni “straniere” (anche per il semplice nome di una città), menzionò per ben due volte la Città eterna nel suo discorso d’apertura di due anni fa della prima conferenza dedicata alla Belt and Road Initiative. La prima volta fu per indicare Roma come terminale della Via della Seta naturale dopo il passaggio a Venezia (“tutte le strade portano a Roma”, disse); la seconda volta fu, in relazione alla nuova Via della Seta, che necessitava pazienza e costanza per la sua realizzazione (“Roma non fu costruita in un solo giorno”).

Nel pomeriggio del 23 marzo, il trasferimento a Palermo, per quella che – salvo sorprese – è stata definita una “visita privata”, prima della partenza del giorno successivo verso Parigi dal presidente Emmanuel Macron. E subito dopo, almeno per il Wsj, Xi potrebbe volare a Mar-a-Lago, in Florida, per il summit del 27 marzo della grande pacificazione sul commercio con Donald Trump. (ANSA)