Il sindaco di Palermo: “Il Comune esautorato dai rischi idrogeologici”

0
47

Mentre i cittadini di Palermo fanno la conta dei danni causati dal maltempo di questi ultimi giorni, il sindaco respinge ogni accusa di cattiva gestione e di mancata prevenzione.

Leoluca Orlando ha infatti dichiarato: “ormai da 3 anni il comune di Palermo è stato esautorato del tutto dai compiti che riguardano gli interventi e le opere per la mitigazione del rischio idrogeologico e per gli interventi di trattamento delle acque. Vi è infatti un commissario nazionale per la realizzazione delle opere legate al sistema fognario, con il quale stiamo attivamente lavorando in sinergia e un sub-commissario regionale per la realizzazione delle opere legate alla gestione delle acque meteoriche e al rischio idrogeologico”.

Orlando ha anche fatto sapere che l’Anci valuterà se richiedere lo stato di calamità naturale per tutti i Comuni siciliani colpiti nell’arco dell’ultima settimana da diverse bombe d’acqua. “Altro caso eclatante – ha aggiunto – ascrivibile questa volta al drar (dipartimento regionale acqua e rifiuti), è quello del cosiddetto ferro di cavallo i cui lavori già appaltati sono fermi per il mancato trasferimento dei fondi, bloccati dal 2013 presso lo stesso dipartimento”.