In manette anche Stefano Polizzi, sfuggito ieri all’operazione Cupola 2.0

0
89

Era sfuggito ieri agli arresti dell’operazione Cupola 2.0, ma oggi è finito in manette Stefano Polizzi, 63 anni, ritenuto capo della famiglia mafiosa di Bolognetta.

Sale così a 47 il numero dei fermi dell’operazione antimafia che ha portato in carcere, tra gli altri, anche il nuovo capo della commissione provinciale, l’ottantenne Settimo Mineo, capo del mandamento di Pagliarelli.

operazione cupola 2.0Polizzi, tra i destinatari del fermo disposto dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, è stato rintracciato questa notte. L’accusa nei suoi confronti è di partecipazione all’associazione mafiosa con l’aggravante delle funzioni direttive, che ha espletato mantenendo il controllo sul territorio e intrattenendo “rapporti frequenti e qualificati” con Salvatore Sciarabba; risolvendo le questioni imprenditoriali sorte con altri mafiosi anche con l’intervento dello stesso Sciarabba.

Stefano Polizzi, inoltre, avrebbe preso parte ad almeno due summit mafiosi a Misilmeri il 13 e 27 maggio 2017, avrebbe veicolato i messaggi trasmessi dallo stesso Sciarabba attraverso i pizzini, per eludere le indagini e si sarebbe anche attivato per recuperare beni provento di furto.