Incidente a Santo Stefano Quisquina, restano ancora gravi le condizioni della bambina di sette anni

0
111

Restano gravi le condizioni di salute della bambina di sette anni rimasta ferita ieri mattina nell’incidente costato la vita alla giovane madre, Maria Stella Traina di 32 anni e al fratellino di quattro anni.

L’incidente è avvenuto, per cause ancora da accertare, sulla strada che collega Santo Stefano Quisquina (Agrigento) a Lercara Friddi. L’auto è precipitata dal viadotto in contrada Contuberna. La piccola, che è ricoverata all’Ospedale dei Bambini, ha riportato un trauma cranico e contusioni polmonari. La Procura di Sciacca ha aperto un’inchiesta.

Intanto è stata organizzata per domani sera una fiaccolata silenziosa che si concludera’ con una veglia di preghiera. La piccola comunità di Santo Stefano Quisquina si stringe al dolore e alla disperazione delle famiglie che hanno subito, ieri mattina, la tragedia di contrada Contuberna.

Ad organizzare in queste ore la fiaccolata silenziosa e la veglia di preghiera sono l’arciprete Antonino Massaro e don Nino Catanzaro. “Considerata la tragedia che si è presentata alla famiglia Geraci-Traina, i festeggiamenti in onore di Santa Rosalia sono stati rinviati a domenica 24 giugno – scrivono l’arciprete e il parroco – . Manifestiamo tutta la nostra solidarietà ai familiari, con la nostra vicinanza e la nostra preghiera”.

I festeggiamenti in onore di Santa Rosalia erano previsti per la prima domenica di giugno, quindi fra pochissimi giorni. Domani sera, a partire dalle 21, la fiaccolata che inizierà davanti la chiesa del Carmine e si concluderà in chiesa Madre con la veglia di preghiera.