Incontro a Roma sul caso Sicilia, Matteo Salvini: “Voglio leggere bene le carte”

0
88
matteo salvini

Un incontro serrato di circa un’ora per discutere con Matteo Salvini a Roma i particolari e le conseguenze del “caso Sicilia”, all’indomani dell’arresto dei fratelli Salvino e Mario Caputo,  arrestati e posti ai domiciliari per voto di scambio e attentato ai diritti politici dei cittadini.

Tra gli esponenti presenti, i coordinatori siciliani Alessandro Pagano e Angelo Attaguile, oltre al deputato regionale Tony Rizzotto. I due leader regionali hanno affermato di non avere ricevuto alcun avviso di garanzia in merito al voto di scambio. “C’è serenità – afferma Pagano dopo l’incontro – e non esiste alcuna ipotesi di commissariamento. Una valutazione più approfondita sarà compiuta quando sarà più chiaro il quadro dei fatti che appare fumoso. Abbiamo dimostrato che noi siamo stati più che fedeli: ci sono centinaia di richieste di adesione che stiamo vagliando con la massima attenzione, a riprova della correttezza del nostro atteggiamento”.

Dal canto suo Matteo Salvini ha affidato il suo pensiero ad un post su Facebook. “Voglio leggere le carte, quello che ho visto finora mi convince poco, qualche querela parte. Quello che ho letto finora mi convince poco” – ha scritto il leader della Lega.