Insulti social a Mattarella, si allarga l’inchiesta della Procura di Palermo

0
195
insulti social a mattarella

Insulti social a Mattarella, sono diversi i profili Facebook e Twitter finiti sotto la lente di ingrandimento della Procura di Palermo che ha aperto un fascicolo per attentato alla libertà del presidente della Repubblica, offesa all’onore e al prestigio del Presidente e istigazione a delinquere.

Tra questi spicca, come anticipato dall’agenzia di stampa Adnkronos, quello del palermitano Manlio Cassarà che ieri ha scritto: “Hanno ucciso il Mattarella sbagliato”, facendo riferimento all’uccisione per mano mafiosa dell’ ex presidente della Regione Piersanti Mattarella avvenuta il 6 gennaio 1980 a Palermo.

Un’altra utente social, Eliodora Zanrosso, ha scritto due giorni fa: “Ti hanno ammazzato il fratello, Non ti basta?”. E un altro utente, Michele Calabrese, ha scritto invece: “Dovremmo fargli fare la fine del pezzo di m… del fratello”.

Ma al vaglio della procura di Palermo Ci sono anche altri profili social che in questi giorni hanno pesantemente offeso il Capo dello Stato.