Invalsi, in Sicilia boicottaggio bis. E la protesta approda in spiaggia

0
17

(ph. igor petyx) Dopo la scuola primaria, tocca alle medie. E così in Sicilia va in scena la seconda puntata dello “sciopero Invalsi”. Sono numerose, nell’Isola, le classi seconde della scuola secondaria superiore che questa mattina sono state disertate dagli alunni a sostegno della protesta dei docenti che già il 6 e il 7 maggio aveva fatto registrare un’altissima adesione.

Complice il tam tam sui social network tra insegnanti e genitori, a saltare il test Invalsi era stato circa un terzo delle classi primarie (la prova di valutazione coinvolge seconde e quinte elementari in tutto il territorio nazionale). Non c’è ancora un dato ufficiale relativo al boicottaggio di oggi ma secondo le prime indiscrezioni anche questa volta sono numerose le classi che hanno dato forfait. Anzi, sarebbero pochissime quelle in cui la prova è stata regolarmente somministrata. 

A Palermo persino la spiaggia di Mondello (in cui la stagione balneare sembra partita in anticipo con il favore del bel tempo e che stamani è stata presa d’assalto dai bagnanti) è diventata teatro della protesta spontanea degli studenti: gli striscioni anti-Invalsi hanno fatto la loro comparsa anche sulla cancellata della spiaggia.