Ismaele La Vardera si smarca da Salvini: “Il programma lo decido io”

0
177
la vardera

Ismaele La Vardera si smarca pubblicamente dall’endorsement di Matteo Salvini. L’inviato de le Iene, infatti, ha dichiarato di non avere ancora deciso se accettare o meno il sostegno dei leghisti. Il giovane candidato sindaco, già appoggiato dai Comitati Civici, ha rivelato nel corso della trasmissione radiofonica “La Catapulta” di essere stato minacciato dopo le parole in suo favore pronunciate da Salvini su La7.

“Mi hanno criticato accusandomi di essermi alleato con Salvini e i leghisti – ha raccontato La Vardera –. In realtà sono loro che hanno deciso di offrire il sostegno alla mia candidatura che resta espressione della società civile e non ho ancora deciso se accettarla”.

Parole abbastanza dure alle quali poi sono seguite ulteriori precisazioni sul programma, con un avvertimento ai salviniani: “Sia chiaro che le porte della nostra coalizione politica sono aperte soltanto a coloro i quali condividono le nostre idee”.  In pratica  La Vardera ha voluto puntualizzare le sue idee anche rispetto a temi “scottanti” come quello dell’immigrazione che è uno dei cavalli di battaglia della Lega.

Nelle ore precedenti, infatti, l’esponente dei Comitati Civici, Filippo Occhipinti, aveva dichiarato alla stampa che Noi con Salvini non poteva dettare l’agenda a La Vardera e che in ogni caso “Palermo è la città dell’accoglienza”, non certo quella “dei muri e delle chiusure”.