Ismett, la Regione firma proroga per altri tre mesi. Domani i trapiantati in piazza

0
15

Tutti si attendevano la firma della convenzione, ed invece, dopo fiumi di parole e chiacchiere, è arrivata soltanto una proroga. Firmato, nel corso della riunione convocata dall’assessore regionale per la Salute Lucia Borsellino, il secondo accordo transitorio con l’Ismett per ulteriori tre mesi, “al fine di garantire – spiega una nota dell’assessorato – la regolare prosecuzione delle funzioni dell’Istituto senza soluzioni di continuità.

 

Tale termine potrà essere anticipato al periodo strettamente necessario al perfezionamento dei nuovi accordi”. Il presidente della Regione, Rosario Crocetta si congratula con l’assessore Borsellino e con il manager del Civico, Giovanni Migliore, per l’accordo di proroga di tre mesi, alle condizioni attuali, raggiunto con l’Ismett di Palermo. “Questo consentirà di proseguire serenamente il lavoro di alto livello scientifico, ma è chiaro che concludere rapidamente un accordo innovativo con l’Ismett è una priorità del governo”, ha detto.

 

“Lunedì – ha aggiunto – insieme al manager e all’assessore, incontrerò i dirigenti dell’Ismett per ragionare sulla nuova convenzione e cercare di concludere un accordo definitivo, che mi auguro possa arrivare entro la prossima settimana. L’Ismett, rappresenta per noi un punto centrale della sanità siciliana, che consente non solo di evitare emigrazioni ma addirittura attrae e può attrarre pazienti del Mediterraneo, dell’Europa e del resto d’Italia”.

 

 

Intanto, così come annunciato nei giorni scorsi, le associazioni dei trapiantati, con in testa l’Astrafe, hanno deciso di scendere in piazza contro il comportamento fin qui mostrato dalla Regione. Alle 9,15 di domani saranno in sit-in con cartelli e slogan per invitare l’istituzione regionale a non temporeggiare più sulla firma della convenzione 2015/2017.