Istituzione e rilascio di pass rosa, Longo: “Una proposta di civiltà”

0
33

Approvata in Consiglio dell’Ottava Circoscrizione, all’unanimità dei presenti, la mozione presentata dal vicepresidente Marcello Longo che prevede l’istituzione e il rilascio del “Pass Rosa” a beneficio delle donne in gravidanza, fino al compimento del primo anno di età del neonato.

“In altre città d’Italia – si legge nel testo della mozione – è stato già concesso alle donne in gravidanza e alle neo-mamme di poter beneficiare di provvedimenti che rendano più agevole la mobilità con mezzi propri di trasporto”. Inoltre, la normativa vigente “obbliga l’Ente comunale a riservare, a beneficio dei soggetti a mobilità ridotta, una percentuale di stalli per la sosta dei veicoli al servizio del loro trasporto”.

La mozione approvata, in pratica, impegna il presidente dell’Ottava Circoscrizione a richiedere all’Amministrazione comunale l’istituzione e il rilascio di tale pass che prevede tra l’altro “l’autorizzazione alla sosta negli stalli genericamente riservati ai soggetti disabili (valutando, in questo caso, l’opportunità di aumentarne proporzionalmente il numero), l’individuazione e l’istituzione di appositi stalli “rosa” in prossimità dei maggiori siti di interesse: scuole, ospedali, ambulatori pediatrici, zone commerciali, ecc., e infine l’autorizzazione alla sosta gratuita nelle zone blu”.

“La speranza – precisa Marcello Longo – è che il Comune di Palermo dia pronto seguito a questa proposta di civiltà che tende a tutelare i diritti delle donne in gravidanza e delle neo-mamme fino al compimento del primo anno di vita del nascituro. L’obiettivo è infatti quello di agevolarne la mobilità prevedendo una serie di benefici, dal posteggio gratuito nelle zone blu all’istituzione di appositi stalli dedicati in prossimità di luoghi di interesse”.

“Non posso che esprimere la mia soddisfazione – conclude Longo – per questo primo importante passo che porterebbe la città di Palermo ad allinearsiad altre città italiane ed europee in cui i “Pass Rosa” sono già una realtà”.