Italia e Tunisia rinnovano l’accordo di cooperazione sullo spreco alimentare

0
23

Italia e Tunisia rinnovano l’accordo di cooperazione sullo spreco alimentare. Dare continuità alle azioni di Blue Sea Land – Expo dei Distretti agroalimentari del Mediterraneo Africa e Medioriente. Con questi intendimenti il ministro dell’Agricoltura della Tunisia, Samir Taieb, ha ricevuto i co-presidenti del Cip – Comitato Interpaese Italia-Tunisia del Rotary Internazionale, Maher Mamri e Giovanni Tumbiolo, accompagnati dall’ambasciatore d’Italia a Tunisi, Raimondo de Cardona. L’incontro, si legge in una nota, “è servito per stabilire la tabella di marcia delle positive attività finalizzate a garantire iniziative comuni fra i Rotary Club del Distretto Sicilia, Malta, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania, con l’ausilio del Banco Alimentare”.

Il Distretto della Pesca e Crescita Blu, il Rotary ed il Banco Alimentare, rappresentato da Marco Lucchini, e Maria Chiara Gadda relatrice della Legge 166 sullo spreco alimentare, si sono impegnati, già nella scorsa edizione di Blue Sea Land, a diffondere in Africa le buone pratiche relative alla lotta agli sprechi alimentari.

La Tunisia rappresenta pertanto la prima tappa di tale percorso. Il Ministro Taieb ha assicurato l’impegno a istituire a breve un tavolo di lavoro composto dai rappresentanti di parlamentari italiani e tunisini, del Rotary, del Banco Alimentare e del Distretto della Pesca siciliano. I risultati dei lavori verranno presentati alla prossima edizione di Blue Sea Land. Tumbiolo ha portato al Ministro Taieb il saluto del Governatore del Distretto Rotary Sicilia-Malta, Nunzio Scibilia, e del presidente del Club Rotary di Mazara del Vallo, Vincenzo Montalbano Caracci, firmatari dell’accordo con gli omologhi tunisini ed il Banco Alimentare ed il Distretto Pesca nella scorsa edizione di Blue Sea Land. Inoltre, ha consegnato al Ministro tunisino una pubblicazione sull’olio d’oliva.