L.DIFESA: SALVINI DALLA SICILIA “A MOMENTI LA FIRMA DI MATTARELLA”

0
4

MONREALE(PALERMO)- Immigrazione, legittima difesa, mafia e persino buona alimentazione. Il vice premier Matteo Salvini arrivato a Monreale per sostenere la candidatura di Giuseppe Romanotto ha comiziato sui temi presenti nella sua agenda partendo dalla legittima difesa. "Sulla legittima difesa stiamo aspettando a momenti la firma del capo dello Stato" annuncia il vice premier. Nel suo comizio ha parlato di immigrazione: "Fino all'anno scorso sbarcavano centinaia di migliaia di immigrati, ora non sbarca piu' nessuno. Grazie ai soldi risparmiati inizieranno a lavorare 8mila carabinieri, poliziotti e vigili del fuoco. C'e' qualche nostalgico degli sbarchi, noi abbiamo tolto un business da 5 miliardi di euro a qualcuno, un business su cui anche la mafia mangiava". Salvini ha mandato un messaggio a chi lo critica: "Mi va bene avere contro le tv, Fazio, Saviano e Boldrini. Io mi tengo stretto i 3 milioni di italiani che ci danno una mano a cambiare questo Paese. Dico grazie a voi, se l'Italia ora e' un Paese rispettato e grazie a voi che avete permesso, votando Lega, di cambiare le cose. Non mollo fino in fondo. Vado avanti come un treno, possono insultare e processare". Il vice premier da' pure un consiglio enogastronomico: "Quando fate la spesa mangiate italiano e bevete italiano, che significa stare meglio". Salvini ha deposto un mazzo di fiori dinanzi la lapide del capitano Basile. "I mafiosi sono ormai ovunque. A Milano, Bologna, in Germania. Non li abbiamo ancora sconfitti. Il mio obiettivo e' portargli via anche l'ultimo paio di mutande che hanno comprato derubando i siciliani del loro futuro". (ITALPRESS). tai/red 25-Apr-19 18:21