La Forza spaziale Usa verso la realizzazione di “stazioni di servizio” nello spazio

0
12
forza spaziale usa

La Forza spaziale Usa e il Comando dei trasporti degli Stati Uniti pensano di realizzare “stazioni di servizio” nello spazio. Come ogni viaggio in famiglia, le future missioni sulla luna e oltre potrebbero richiedere, infatti, alcuni pit stop.

A Washington si pensa ad un futuro sistema di autostrade spaziali in cui gli Usa, i partner commerciali e gli alleati sarebbero in grado di effettuare viaggi regolari e ripetuti sulla Luna o oltre utilizzando più hub dove potrebbero rifornirsi di benzina, avere la manutenzione fatto, e persino buttare la spazzatura.

La sfida tecnologica mira non soltanto a rendere un po’ più confortevole il viaggio lunare di 238.855 miglia, ma punta ad impedire alla Cina di costruire prima gli hub.

“C’è un vantaggio che premia chi si muove per primo” – ha detto il generale della Space Force John Olson detto mercoledì scorso in un seminario della National Defense Transportation Association sulla logistica spaziale.

“Abbiamo visto politiche dichiarate, in particolare dai cinesi, sulle loro ambizioni spaziali  – ha spiegato Olson -. Il mio obiettivo è aiutare a portare avanti la nostra nazione in stretta collaborazione con TRANSCOM e i nostri altri ampi elementi di leadership per portare questo a compimento prima di tutto. Perché in questo modo, stabiliamo lo standard, stabiliamo la dottrina, la governance tra i principi in cui crediamo”.

“E proprio come l’inglese è la lingua dell’Organizzazione dell’aviazione civile internazionale, per lo spazio, credo che debba essere l’inglese per il trasporto spaziale e questi ampi elementi logistici e di trasporto, non il mandarino” – ha concluso il generale. (Fonte Defense One)