Le Progressioni Dissociative senza regole di Marco Favata in mostra a Palermo

0
313
ph. massimiliano ferro

Progressioni Dissociative è il titolo della mostra di Marco Favata che sarà inaugurata venerdì 10, alle 19, nella galleria StudioS (via Notarbartolo 36 – Palermo). Favata, 40 anni, nel 1994 ha conseguito il diploma al Liceo Artistico E.Catalano di Palermo e nel 1995 si è iscritto alla facoltà di Architettura di Palermo e poi a quella di Firenze.

Dal 2016 si affaccia ufficialmente al mondo dell’arte, prendendo parte a numerose  rassegne in spazi pubblici e privati e partecipando a numerose mostre collettive di livello nazionale e internazionale. Le sue opere sono state esposte a Palazzo Gomis (Museo Europeo d’arte Moderna di Barcellona), in occasione della prima Biennale d’arte, e a Berlino nella Chiesa Francese di Friedrichstadtkirche.

Fondamentale nel processo creativo dell’artista siciliano sarà l’incontro con il professore Paolo Levi, in occasione della partecipazione alla seconda Biennale d’arte internazionale del Mediterraneo, in cui il critico d’arte, osservando l’opera esposta (Autoritratto in dissociazione orizzontale), sosterrà la tesi che tale processo scompositivo, getta le radici ad un “Dadaismo contemporaneo”  per l’esplicito rifiuto di regole prestabilite, sia per la tecnica che per la scelta compositiva.

Questa scomposizione prende il nome di “dissociazione”, in generale essa designa la distorsione, la limitazione o la perdita di normali nessi associativi, in cui risultano leggibili tanto le separazione quanto l’allacciamento dissociativo tra i diversi elementi che la compongono.

Nell’attuale fase che caratterizza il suo lavoro, Marco Favata delimita prepotentemente il suo percorso verso la frammentazione geometrica dell’immagine, in una successione di “dissociazioni”, da cui prende vita la sua prima personale dal titolo Progressioni Dissociative, a cura della professoressa Graziella Bellone, dove le trasposizioni prospettiche orizzontali, verticali e oblique bicrome, proiettano una luce nuova sulle ricerche pittoriche contemporanee.

La mostra Progressioni Dissociative di Marco Favata si potrà visitare da martedì a sabato, dalle 17 alle 19, fino al 25 novembre, nella galleria StudioS di via Notarbartolo 36 a Palermo.

(photogallery a cura di Massimiliano Ferro)