Lega Palermo: “Polizia municipale non ha locali dove mettere merce sequestrata”

0
16

“L’amministrazione comunale non ha dotato il corpo di polizia municipale di Palermo di locali idonei per stoccare la merce sequestrata”. Lo denunciano il consiglieri comunali della Lega Igor Gelarda e Alessandro Anello.

“Lo abbiamo appreso dal comandante Vincenzo Messina nel corso dei lavori della sesta commissione consiliare che si occupa anche di polizia municipale – aggiungono -. Il risultato è che i vigili in città non possono procedere a sequestri nonostante da quasi due anni i caschi bianchi abbiano fatto richiesta di locali idonei dove collocare la merce posta sotto sequestro. Ad oggi senza alcun risultato”.

E a quanto pare non andrebbero bene i locali messi a disposizione dal comune di Palermo. “I locali offerti dal settore patrimonio – spiegano Gelarda e Anello – sono non idonei o perché piccoli o perché in condizioni disastrate o perché privi delle certificazioni e degli impianti necessari. Tra gli immobili proposti dall’amministrazione comunale, c’è stata anche la chimica Arenella, all’interno di un’area che deve essere chiusa per pericolo di crolli. Tra l’altro – sottolineano i consiglieri leghisti – anche l’ incontro con il vicesindaco Giambrone, che detiene la delega alla polizia municipale, per affrontare la questione, non ha sortito alcun risultato. Gelarda e Anello invitano l’amministrazione comunale a “risolvere questo problema gravissimo e per questa ragione abbiamo chiesto la convocazione immediata in commissione del vicesindaco perché venga trovata una soluzione immediata. Se non avremo risposte chiederemo al sindaco di convocare gli uffici del patrimonio per risolvere in qualche modo la vicenda che arreca un grave danno all’azione della polizia municipale nel contrasto, in particolare, al commercio ambulante abusivo”, concludono.