Levanzo: sequestrati reperti archeologici usati per arredamento in una villa

0
69

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Palermo, durante un’operazione di controllo condotta a Levanzo, hanno sequestrato un’anfora integra e un frammento di epoca greca (III sec. a.C.).

L’indagine, portata a termine anche con l’ausilio della locale Arma territoriale e della motovedetta della Compagnia Carabinieri di Trapani, ha condotto alla denuncia di due persone native di Milano, accusate di possesso illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.

I due reperti erano utilizzati come oggetti di arredamento nel salone di una villa sull’isola e riportavano ancora i segni delle incrostazioni marine, segno di una lunghissima permanenza nei fondali delle Egadi.