Lezione di rum del maestro cubano Julio Enrique Ayan Rial ai corsisti bar tender

All’incontro, organizzato in Confcommercio Palermo, hanno partecipato anche il “brand ambassador” e direttore commerciale per l’Italia David Bermudez Villamarin del Ron Caney, alcuni ragazzi e ragazze che hanno frequentato il corso di bar tender della Confcommercio Palermo, la presidente di Confcommercio di Palermo Patrizia Di Dio e il presidente dell'Associazione Trasportatori e logistica di Confcommercio Daniele Ruisi.

0
102

L’Associazione Trasportatori e logistica, aderente a Confcommercio Palermo, con il patrocino di Confcommercio di Palermo, ha ospitato questa mattina uno degli otto maestri cubani (patrimonio dello Stato di Cuba), il maestro Julio Enrique Ayan Rial, che ha partecipato ad un meeting di conoscenza storica e di distillazione di rum della tipologia Ron Ligero di Santiago de Cuba.

All’incontro hanno partecipato anche il “brand ambassador” e direttore commerciale per l’Italia David Bermudez Villamarin del Ron Caney, alcuni ragazzi e ragazze che hanno frequentato il corso di bar tender della Confcommercio Palermo e la presidente di Confcommercio di Palermo Patrizia Di Dio e il presidente dell’Associazione Trasportatori e logistica Daniele Ruisi.

I partecipanti al corso hanno utilizzato il rum per realizzare grazie alla loro fantasia alcuni cocktail che sono frutto dell’elaborazione del corso frequentato. Il connubio Sicilia-Cuba si è anche realizzato grazie a un’azienda di Modica che ha offerto il cioccolato.

“E’stato un vero piacere accogliere in Confcommercio il maestro cubano – dicono Patrizia Di Dio e Daniele Ruisi – anche perché rappresenta una istituzione culturale e ha offerto ai giovani bar tender una vera lezione sulla storia del rum a Cuba”.

Prodotto dalla melassa estratta dalla canna da zucchero coltivata a Cuba, nel fertile territorio Sud tropicale, intorno alle meravigliose montagne della Sierra Maestra, Ron Caney è imbottigliato e invecchiato nella antica e vibrante città di Santiago de Cuba, cuore e anima della musica cubana e patrimonio culturale di Cuba. Ron Caney prende il nome dalla particolare casa a forma di cono, “el Caney”, costruita dagli indigeni cubani, e racchiude tutta la tradizione del Ron Ligero, rum con anni di invecchiamento in barili di quercia bianca, definito dagli scrittori “il colore del sole imbottigliato”.

La canna da zucchero coltivata nella terra di Santiago, i segreti legati alla produzione del rum, la storia e la cultura della città di Santiago de Cuba, quella che senza ombra di dubbio possiamo definire “l’inestimabile scuola dei Maestros Roneros”, conferiscono al Ron Caney qualità e prestigio internazionale. La cura di sempre, con la ricetta di sempre, l’autentica tradizione dei “Maestros Roneros” tramandata negli anni, hanno fatto sì che Ron Caney rimanesse invariato nel tempo serbando uno stile fuori dal coro. (foto da sinistra: David Bermudez, direttore commerciale Ron Caney, Julio Enrique Ayan Rial, maestro del rum Ron Caney, Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo, e Daniele Ruisi, presidente Associazione Trasportatori e logistica Confcommercio Palermo).