Libia, passaggio di consegne pacifico tra al-Sarraj e il nuovo premier Dabaiba

0
58
libia

Si è concluso con successo oggi in Libia il passaggio di consegne tra il Governo di accordo nazionale uscente (Gna) e il nuovo Governo di unità nazionale (Gun). L’insediamento del nuovo esecutivo transitorio nella sede del Consiglio dei ministri nella capitale libica, Tripoli, è dunque ufficiale.

Il premier uscente, Fayez al Sarraj, ha ricordato che il suo Consiglio presidenziale ha combattuto due guerre: una contro il terrorismo e un’altra per difendere la capitale Tripoli dall’aggressione delle forze alleate al generale Khalifa Haftar. E questo nonostante le ingerenze esterne e le divisioni interne subite nel corso degli anni. Basti pensare che il Consiglio presidenziale nato con gli accordi di Skhirat del dicembre 2015 è passato dai nove membri iniziali agli appena quattro dell’ultimo, drammatico periodo.

Sarraj ha ribadito la sua volontà di consegnare pacificamente il potere al nuovo governo guidato dal premier Abdulhamid Dabaiba, pur sollecitando che le elezioni si tengano nella data prevista del prossimo 24 dicembre.

A sua volta, il nuovo capo del Consiglio di presidenza, Mohammed Menfi, ex ambasciatore in Grecia, ha lodato gli sforzi del Gna alla luce delle molteplici difficoltà che ha dovuto affrontare.

“Il nuovo Governo di unità nazionale porterà il Paese alle elezioni di fine anno, attraverso l’unificazione delle istituzioni e la riconciliazione nazionale” – ha detto Menfi. Da parte sua, il primo ministro Dabaiba ha ribadito la propria determinazione ad attuare le riforme e a completare i passi già avviati dal Gna in vari campi.

Ieri, 15 marzo, i ministri del nuovo governo libico hanno prestato giuramento alla Camera dei rappresentanti libica riunita nella sua sede temporanea a Tobruk, nella Libia orientale. Mercoledì scorso, 10 marzo, la squadra proposta da Dabaiba ha ottenuto la fiducia del parlamento riunito a Sirte con 132 voti su 178 deputati con diritti di voto. Il 5 febbraio scorso, il Foro di dialogo politico libico (Lpdf) ha scelto la lista comprendente Dabaiba e Menfi per traghettare il Paese alle elezioni del prossimo 23 dicembre.