Libri: “Il mistero di Archimede”, l’esordio letterario di Corrado Suma

0
217

Corrado Suma, 48 anni, già cultore di politica economica e finanziaria all’Università di Catania e docente di ‘Treasury Management’ all’European School of Economics di Catania, esordisce in libreria con “Il Mistero Archimede” (pagine 80, €15,90 cartaceo ed €4,90 e-book), con il quale indaga, con un abile intreccio narrativo, la vita, l’opera e la morte del grande matematico siracusano. Edito dalla BookSprint Edizioni, il testo è acquistabile nel doppio formato cartaceo\e-book.

Pietro Alberico, un brillante studente di filosofia, per scrivere la sua tesi di laurea intraprende un viaggio nell’antichità alla scoperta del segreto di Archimede, imbattendosi in una serie di personaggi e vicende che sembrano del tutto scollegati tra loro. Alla fine, il protagonista riuscirà a cogliere un’informazione molto importante da una fonte che nessuno aveva preso in considerazione: egli stesso è l’indizio principale per svelare il mistero. Sullo sfondo si erge la figura di Archimede come scienziato, ma prima di tutto come uomo.

Dal punto di vista tecnico la scrittura risulta semplice ma efficace rispetto al dettato, la cui buona tenuta è anche assicurata da molti dialoghi che rendono piacevole la lettura. I personaggi del libro sono caratterizzati da marcati connotati, per esempio il Bibliotecario o il prof. Piquet, e per questo non risultano mai banali. Le descrizioni dei luoghi sono attente ai particolari tanto da immergere il lettore nei contesti raccontati. Il libro amalgama la conoscenza con la tensione e il ritmo tipico del romanzo, e molti eventi restano sospesi tra immaginazione e realtà, creando  suspense nella trama con un epilogo sorprendente.

Corrado Suma affronta interessanti e raffinati argomenti, fornendo diversi strumenti per l’analisi di alcuni temi attuali. Per esempio, la capacità d’interrogarsi è considerata dallo stesso come la  condizione necessaria per emancipare la ragione dai falsi sentieri veritativi di pseudo oracoli atei e dai pregiudizi religiosi contemporanei. La stessa natura costitutiva degli elementi, spesso utilizzata per interpretare dei fatti, viene preferita all’analisi della relazione statiche e dinamiche dei fattori. Questo approccio consente di individuare in profondità le ragioni di determinati fenomeni che invece superficialmente possono essere derubricati ad episodi.

Corrado Suma, funzionario di un’importante gruppo bancario, ha collaborato a diversi progetti di ricerca pubblicati da case editrici del settore ed oggi è un manager di un’azienda privata, ma non ha mai perso l’interesse per lo studio e la scrittura.