Lipari: inchiesta della procura di Barcellona per la morte di Lorenza Famularo

0
68

La Procura di Barcellona ha aperto un’inchiesta per fare piena luce sulla morte di Lorenza Famularo, 22 anni, avvenuta nella notte tra sabato e domenica nell’ospedale di Lipari. Lo conferma il procuratore capo Emanuele Crescenti, che già ieri ha delegato Rita Barbieri, sostituto procuratore, a seguire la vicenda della ragazza che da alcuni giorni stava male e che soccorsa in casa dal 118, poco dopo essere arrivata nell’ospedale di Lipari ha perso la vita.

“Acquisiremo tutte le carte utili all’inchiesta e ovviamente sentiremo i parenti e gli amici della giovane, sul posto già da ieri c’è la dottoressa Barbieri alla quale è stata affidata l’inchiesta che io stesso coordinerò. Sul corpo della giovane sarà eseguita l’autopsia, abbiamo già incaricato due esperti”, dice Crescenti. La ragazza, nei giorni scorsi, era stata più volte al pronto soccorso di Lipari, riferendo di avere forti dolori all’addome, alla spalla ed al collo, le erano stati prescritti e somministrati alcuni antidolorifici ma la situazione non era migliorata. Nella notte la situazione è precipitata fino alla morte.

Nel pomeriggio di domenica sono arrivati a Lipari i tre componenti della commissione di indagine interna nominati dal direttore generale dell’Asp  Messina, Paolo La Paglia, per acquisire tutta la documentazione presente in ospedale ed ascoltare il personale sanitario e le persone che possono contribuire ad accertare fatti e circostanze. Domenica sera alcuni cittadini di Lipari spontaneamente hanno portato alcuni lumini poco prima dell’ingresso all’ospedale e al cimitero. Lipari, attraverso un tam tam lanciato sui social, si è voluta stringere così attorno alla famiglia Famularo per manifestare il proprio affetto davanti a una tragedia.

La famiglia di Lorenza Famularo, la ragazza morta in ospedale a Lipari, nella notte tra sabato e domenica, ha incaricato come medico legale di parte la dottoressa Daniela Sapienza, la stessa che sta seguendo la vicenda di Viviana Parisi e del figlio Gioele scomparsi e trovati morti a Caronia, nel Messinese. Mentre i legali che seguiranno per conto della famiglia Famularo la vicenda sono gli avvocati Vincenzo La Cava e Nunzio Rosso. E’ stata richiesta alla procura di Barcellona Pozzo di Gotto, che ha avviato un’inchiesta sul decesso della giovane ventiduenne, l’esecuzione sul cadavere di Lorenza Famularo di una Tac ‘total body’, prima di effettuare l’esame autoptico. La procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha dato incarico per gli accertamenti autoptici al medico legale Letterio Visalli e al cardiologo Michele Giannetto.

L’Asp di Messina ha attivato un primo provvedimento disciplinare nei riguardi di un’infermiera dell’ospedale di Lipari. “E’ pervenuta oggi – dice il direttore generale dell’Asp Paolo La Paglia – la relazione della commissione d’indagine interna costituita ieri dopo la morte della ragazza. Di concerto con l’assessore Regionale della Salute, Ruggero Razza, ho dato mandato al direttore sanitario dell’ospedale di Lipari, Vincenzo Compagno, di attivare un primo provvedimento disciplinare nei confronti dell’infermiere del pronto soccorso che alle 23 del 14 agosto scorso ha indirizzato la paziente presso la guardia medica, senza attenersi alle procedure sanitarie previste”. Martedì pomeriggio sarà eseguita l’autopsia sul corpo della sfortunata ragazza.