Lo spread turba i sonni di quasi la metà degli italiani

0
7
lo spread turba

Lo spread turba i sonni di quasi un italiano su due che teme conseguenze negative sul bilancio familiare. Secondo quanto emerge da uno studio di Faile.it e Mutui.it, oltre 19 milioni di persone intervistate, ovvero il 44,4% degli italiani si dichiarano spaventati dallo spread e dagli effetti che questo può avere sulle proprie finanze.

L’indagine, condotta per conto dei due siti dall’istituto di ricerca mUp Research su un campione rappresentativo della popolazione adulta, ha evidenziato come ad essere più preoccupati siano i residenti nel Sud e nelle isole (48,2%), seguiti da chi vive nel Nord Ovest (45,6%).

Se invece si suddivide il campione per fasce d’età, i timori maggiori si registrano nella fascia 35-54 anni (47,3%) anche perché, come spiegano i ricercatori, è soprattutto in questo periodo della vita che si è responsabili delle economie familiari.

Segmentando invece per genere, si dichiara preoccupato il 47,4% del campione maschile ed il 41,5% di quello femminile. Dal sondaggio emerge anche che quasi 1,5 milioni di italiani (3,3%), nonostante il grande battage mediatico degli ultimi mesi, dichiarano di non sapere cosa sia lo spread. Il dato sale al 6% se si considera il solo campione dei residenti nel Nord est e addirittura al 7,3% fra gli italiani la cui età è compresa tra i 18 ed i 34 anni.