Londra: attentato terroristico all’interno di un vagone della metro a Parsons Green, numerosi feriti

0
64

Londra ancora nella paura. Una forte esplosione è avvenuta questa mattina verso le 8,20 su una delle linee della metro a Parsons Green. Una “palla di fuoco” che si è sprigionata su un vagone della metropolitana londinese fermo nella stazione di Parsons Green, ovest di Londra, ha scatenato il panico tra i pendolari che stamani affollavano il treno, e provocato bruciature al viso e ai capelli a molti di loro. Lo scrive la stampa britannica che pubblica le foto, circolate su Twitter, di un secchio bianco in fiamme, accanto alla porta del vagone della District Line, dal quale escono dei fili e quelli che sembrano contatti elettrici.

La polizia ha inviato sul posto le sue squadre antiterrorismo. I servizi ferroviari della District Line nella zona tra Wimbledon ed Earl’s Court sono stati interrotti dopo un “incidente di sicurezza” riferito dai pendolari, ha detto la polizia. Un portavoce dei pompieri di Londra ha detto: “siamo stati chiamati alle 8.21 e siamo stati informati che c’era un incendio su un treno diretto a est sulla banchina di Parsons Green. Ci sono due autobotti sul posto”. Una giornalista di Metro.co.uk che si trovava sul treno ha detto che un contenitore bianco è esploso sul convoglio e i passeggeri hanno subito ustioni al volto.

Sono stati “ustionati davvero gravemente” e i loro “capelli sono caduti”. Richard Aylmer-Hall, 52 anni, ha parlato di “panico” sul treno. “C’era panico, gente che urlava, tantissime urla”, ha detto alla Press Association. “Una donna sulla banchina ha detto di aver visto un lampo bianco e sentito uno scoppio, quindi qualcosa è esploso. “Ho visto due donne medicate dai paramedici delle ambulanze”. Il corrispondente della Bbc Riz Lateef, che si trovava nella stazione della metropolitana ha descritto il “panico” e la fuga delle persone. Il servizio ambulanze ha detto che ora la priorità è la valutazione e la cura immediata dei feriti e che su posto ci sono “varie risorse”.

Passeggeri terrorizzati dopo l’esplosione sul treno della metro di Londra: sono fuggiti dando vita ad una pericolosa calca. Lo riferisce il Mail online, mentre altre fonti parlano di persone rimaste ferite proprio durante la fuga delle persone prese dal panico. Quando il treno si è fermato alla stazione di Parsons Green, i passeggeri sono saltati fuori dalle carrozze e si sono messi a “correre per la loro vita”, come ha scritto un testimone in un tweet riportato dal giornale. L’esplosione e’ avvenuta alle 8:20 circa, nell’ora di punta.

C’è una forte presenza di agenti armati nella stazione della metro di Parsons Green a Londra. Lo riportano i media britannici. Le misure di sicurezza sono previste dal protocollo anti-terrorismo di Scotland Yard sebbene le operazioni siano al momento sotto il comando della British Transport Police. Gli artificieri della polizia londinese stanno disattivando un secondo ordigno esplosivo trovato nella metropolitana di Parson Green: lo scrive il Daily Mail. Il tabloid cita una giornalista che avrebbe ricevuto questa informazione da un poliziotto sul luogo. I vigili del fuoco londinesi hanno evacuato il treno della metropolitana fermo su un tratto sopraelevato del percorso vicino alla stazione di Parsons Green.

Roberta Amuso si trovava nella stazione di Parsons Green al momento dell’esplosione che ha innescato il panico tra i passeggeri della metro. “Non ho sentito chiaramente l’esplosione, non ho avuto neppure il tempo di capire: sono stata investita da una massa di persone che si precipitavano fuori dal treno – il racconto della donna bergamasca, a Londra per lavoro -. Sono corsa anche io verso l’uscita. Chi inciampava e cadeva per terra veniva calpestato. Sono stati attimi di paura”.

Anche per Scotland Yard l’esplosione nella stazione metro di Parsons Green, nella Tube di Londra, è di natura terroristica. Lo ha reso noto la polizia metropolitana di Londra, che ha anche parlato di “un certo numero di persone che sono rimaste ferite”. Scotland Yard invece non ha confermato la notizia che c’era un secondo ordigno, poi disinnescato, sul luogo dell’esplosione nella metro di Londra, ne’ la notizia di un uomo armato di coltello in fuga. La polizia londinese ha invitato a riportare qualunque movimento o persona sospetta.  La zona è stata isolata e il traffico sulla linea è stato bloccato.

Polizia per le strade e posti di blocco diffusi nella zona Fulham, attorno all’area in cui si trova la stazione della metro Parsons Green, dopo l’esplosione che ha provocato diversi feriti. L’accesso al quartiere è difficoltoso e la linea della metropolitana interessata, la District, caratterizzata dal colore verde, resta interrotta. Anche il traffico è ostacolato dalle misure di sicurezza in atto. Apparentemente tuttavia nelle strade circostanti la vita sembra procedere normalmente, la gente è nelle strade, ma molti seguono in tempo reale dagli smartphone le informazioni sull’accaduto.