Mafia: Musumeci, Antimafia Ars indaga pressioni al Comune Siracusa

0
19
circumetnea

“Un mosaico, su cui indagare per capire se i singoli episodi siano disarticolati tra di loro o se invece facciano parte di un unico disegno. Questo è quanto cercheremo di capire nelle prossime settimane”. Lo ha affermato il presidente della Commissione regionale Antimafia Nello Musumeci facendo riferimento alle dichiarazioni rilasciate stamattina dal sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, in un’ora circa di audizione sui presunti rapporti di esponenti del Pd con esponenti della criminalità organizzata.

“Abbiamo parlato del contesto politico-amministrativo, della struttura burocratica, della rotazione dei dirigenti – ha aggiunto – il sindaco ha fornito alcuni utili elementi conoscitivi a proposito dei rapporti sempre più difficili con la consigliera comunale del Pd Simona Princiotta che abbiamo convocato in in Antimafia. Ci siamo occupati anche delle strane procedure che avrebbero portato all’apertura di un centro commerciale a Siracusa. Per queste ragioni con i colleghi commissari abbiamo concordato l audizione di altri soggetti, non solo politici”. Sulla denuncia shock dell’imprenditore che ha ieri dichiarato di aver pagato tangenti per 15 anni ai funzionari del Comune Musumeci ha aggiunto: “Questo è un problema che riguarda la magistratura. A noi interessa capire se e fino a che punto la politica ha esercitato il necessario controllo affinchè l’ente comunale si rendesse impermeabile a pressioni esterne”.