Maltempo: allerta arancione in diverse zone della Sicilia con forti piogge

0
66

Una violenta ondata di maltempo si è abbattuta sulla provincia di Palermo, alle prese da ieri con forti piogge e vento. La costa occidentale del capoluogo siciliano è flagellata da temporali che hanno fatto tornare la paura, dopo che lo scorso novembre 11 persone erano morte a seguito di un alluvione che aveva investito la zona.

Nelle scorse ore la Protezione civile aveva diramato l’allerta gialla, mettendo in guardia sui potenziali rischi dovuti alle precipitazioni. Il fiume Milicia, lo stesso che tre mesi fa ha travolto una villetta uccidendo 9 persone, è di nuovo in piena, e in alcuni punti è esondato. La Polizia  ha chiuso per sicurezza alcune strade del paese che si sono allagate. Numerose le case e gli esercizi commerciali allagati. Decine le richieste d’intervento per il maltempo arrivate ai Vigili del fuoco. Squadre di pompieri sono intervenute oltre che a Palermo, anche a Misilmeri e Belmonte Mezzagno.

Per martedì è previsto un ulteriore peggioramento del maltempo, con l’allerta che in alcune parti della provincia salirà ad “arancione”, così come nel Messinese, Catanese, Ragusano e Siracusano.

La Protezione civile regionale ha diramato un avviso relativamente al rischio meteo-idrogeologico e idraulico fino alle 24 di martedì. Si prevedono “precipitazioni intense a prevalente carattere di rovescio o temporale, specie sui settori settentrionali e orientali”. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento. Previsti, inoltre, “venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali e mareggiate lungo le coste esposte”.