Mezzojuso: le storie, le sorelle Napoli e tutto il resto nel libro di Schillizzi

0
151

“Ad onor del vero, storie di Mezzojuso dall’onorevole Lo Monte alle sorelle Napoli” (Edizioni Ispe, pagg.208, €12,00), di Antonino Schillizzi è il volume sarà presentato sabato 22 giugno, alle 19,00 nel Castello di Mezzojuso. Dialoga con l’autore il giornalista Rino Canzoneri.

“Ad onor del vero, storie di Mezzojuso dall’onorevole Lo Monte alle sorelle Napoli” è un libro di storia locale che racconta episodi e situazioni del contesto sociale di Mezzojuso. Il fil rouge narrativo è costituito dalla descrizione di fatti storici dai primi del 900 ad oggi che ci conducono sino alla vicenda, elevata alla ribalta della cronaca nazionale, che vede protagoniste Anna, Ina ed Irene Napoli.

Vicenda che è raccontata attraverso una puntuale e dettagliata cronologia degli accadimenti, non tralasciando nulla di quanto è successo, che riporta il punto di vista della comunità di Mezzojuso, l’altra faccia della luna sino ad ora sempre oscurata, non fatta vedere. Si dà spazio alle diverse posizioni, non omologate all’opinione pubblica nazionale, che la gente di questa località ha espresso sin qui.

Nel libro si tratteggia anche la personalità di tutti i principali protagonisti della vita politica a partire dal dopoguerra e tra questi pure quella di Salvatore Napoli che fu anche sindaco del Paese. Ci si interroga sull’esistenza o meno di una mafia dei pascoli a Mezzojuso. E un capitolo dedicato alle Sorelle Napoli risponde ad una domanda, come finirà questa storia?

Le storie vengono raccontate attraverso documenti d’archivio, articoli di giornali e fonti orali. Il racconto storico tiene conto delle diverse angolazioni dei protagonisti ed è corredato da note esplicative, a margine di ogni storia. 

“Non mi interessa – dice l’autore – fare le pulci al libro “Le dannate” di Massimo Giletti, non correrò il rischio di sembrare l’alfiere di personaggi equivoci che sono girati attorno alle sorelle Napoli, suscitare il consenso della maggioranza dei miei concittadini e farmi condannare dal resto del mondo. Ma, del resto, non voglio inserirmi nel solco della via tracciata dalla trasmissione “Non è l’Arena” per cui le Napoli sono il Vangelo e tutto il resto non conta. Al pensare in bianco e nero, a favore o contro, preferisco pensare a colori.

Antonino Schillizzi, editore, è nato a Mezzojuso il 25 agosto del 1957, e di questo comune è stato Sindaco dal 10 luglio del 1984 al 30 novembre del 1997, ininterrottamente per tre mandati consecutivi. È stato direttore regionale della Sicilia del patronato INAC, vicepresidente della Confcoltivatori provinciale di Palermo e fondatore e primo presidente del Ce.S.Fo. (Centro Studi e Formazione). È stato direttore editoriale del periodico “Ambiente duemila” e collaboratore di diverse riviste. Laureato in Scienze Politiche all’Università di Palermo nel 1991, è sposato con tre figli e vive a Mezzojuso.