Migranti: Orlando riceve il comandante della nave Eleonore e dona medaglia di Palermo

0
137

“Noi non siamo eroi, siamo solo cittadini europei che fanno il lavoro che dovrebbero fare gli i governi europei”. Lo ha detto il comandante della nave Eleonore, Claus Peter Reisch, a margine dell’incontro con il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che lo ha ricevuto a palazzo delle Aquile nel pomeriggio. “Facciamo questo nel corso delle nostre vacanze, perché siamo tutti volontari non pagati che salvano vite: non possiamo vedere le persone che muoiono in mare”.

“Vogliamo ringraziare Claus Peter Reisch, comandante della nave Eleonore della Ong Lifeline, che nei giorni scorsi ha soccorso un centinaio di migranti a largo della Libia, per essere venuto a Palermo nel giorno di Santa Rosalia e nel giorno in cui nasce un governo Salvini-free e gli auguri a questo nuovo esecutivo li facciamo assieme”, ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando incontrando il comandante Reisch, accompagnato dal primo ufficiale delle Eleonore, Martin Ernst, dal direttore della missione Lifeline, Axel Steier, e da alcuni giornalisti di bordo. Nei giorni scorsi era stato lo stesso comandante a chiedere un incontro con il primo cittadino. Orlando ha consegnato a Reisch anche la medaglia della città. “Prendo questa medaglia e la dedico ai tanti che non hanno voce nei media e a chi sostiene le ong”, ha detto il comandante.

“Nel Mediterraneo si sta consumando un genocidio e quando si farà il secondo processo di Norimberga né Claus né il comune di Palermo saranno sul banco degli imputati”, ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando al comandante della nave Eleonore Claus Peter Reisch, il quale gli ha dato in dono un salvagente.

“Salvini è un populista, lui parla solo di migranti, ma non ho mai sentito niente di economia e di altri argomenti che possono interessare gli italiani”, ha detto il comandante della nave Eleonore della ong Lifeline, Claus Peter Reisch. “Ora c’è un nuovo governo – ha aggiunto – e appena non ci sarà più questo ‘giocattolo’, Salvini non saprà più come giocare”.

“La Guardia costiera libica non ha salvagente, lo abbiamo visto con i nostri occhi. E’ la conferma di come sia solo un paravento, è inesistente. Ma l’Europa ha bisogno di un alibi giuridico per dire che i migranti non sono abbandonati, ma che vengono consegnati a una autorità”. Lo ha detto il comandante della nave Eleonore della ong Lifeline, Claus Peter Reisch, che a Palermo ha incontrato i giornalisti con il sindaco Leoluca Orlando. “Meta’ delle imbarcazioni cariche di migranti – ha proseguito Reisch – affondano nella traversata per l’Europa, ne abbiamo conferma per le barche e gommoni sgonfi incontrati in mare senza persone a bordo”.