Migranti, riesplode l’emergenza: 1200 profughi in arrivo a Palermo

0
30

Immigrazione, si rovescia barcone nel Canale di Sicilia: nove morti

Riesplode l’emergenza immigrazione e, complice il bel tempo che sta producendo una escalation delle partenze dalla Libia si prepara una nuova maxi ondata di sbarchi sulle coste siciliane. A cominciare da Palermo, che questa notte dovrebbe accogliere ben 1200 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia, teatro tra l’altro dell’ennesimo naufragio con 9 vittime accertate finora.

Istituzioni e associazioni si stanno mobilitando in queste ore per fronteggiare la nuova emergenza: la Caritas ha riaperto due centri di accoglienza, a Giacalone e Trabia, strutture che potranno ospitare fino a 400 persone. A Giacalone si sta lavorando anche ad allestire una tendopoli della Protezione Civile.

A rischio riapertura anche il centro di Villaggio Ruffini, che in passato ha accolto parecchie famiglie di siriani e palestinesi in transito. Al loro arrivo ai profughi saranno forniti pasti, acqua, scarpe e coperte.

A coordinare la macchina dell’accoglienza sarà la prefettura di Palermo che attiverà tutta la task force impegnata nel primo soccorso dei migranti: il Comune per i minori stranieri non accompagnati, l’Asp per il triage medico, la Caritas per il primo sostegno e l’accoglienza, la Croce rossa per la logistica organizzativa dell’emergenza e la Protezione Civile.