Minacce su Facebook per Nello Musumeci, solidarietà dall’Ars

0
66
teatri siciliani

Minacce su Facebook per Nello Musumeci. Un commento condito da insulti e minacce di morte al presidente della Regione siciliana è stato pubblicato in un post sulla pagina Facebook della capogruppo del M5S all’Ars Valentina Zafarana.

“Mafiumeci non è certo una rivelazione” si legge. “E’ il continuum di Lombardo e di Cuffaro e di tutti i governi siciliani che sono la Dc trasformata poi in Forza Italia hanno continuato a distruggere una terra da sempre martoriata. Sig. Presidente le auguro una morte lenta e dolorosa” – conclude il post.

Solidarietà a Musumeci, è stata subito espressa dal presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè. “Si tratta di parole molto pesanti, specchio dell’attuale momento politico che vive non solo la Sicilia ma tutta l’Italia, in cui prevalgono le contumelie e le offese rispetto al confronto democratico. Tutto mi sarei aspettato tranne che leggere sui social frasi come ‘le auguro una morte lenta e dolorosa’ – aggiunge Miccichè -. Sono vicino e solidale con il presidente Musumeci. Chiunque alimenti questa cornice violenta va individuato e punito senza alcuna remora”.

Il commento è stato rimosso ed è stata la stessa capogruppo grillina all’Ars a solidarizzare con il governatore siciliano.

“Condanno senza ‘se’ e senza ‘ma’ qualsiasi minaccia e qualsiasi forma di violenza” dice Valentina Zafarana lanciano un appello alle forze politiche “ad abbassare i toni”. “Odio e rabbia non fanno parte della nostra azione politica” conclude l’esponente M5s rivolgendo “un invito a rispettare le persone e le istituzioni che rappresentano”