Missione italiana a Bengasi, i pescatori di Mazara del Vallo verso la liberazione

0
41
pescatori di Mazara

Incubo finito per i 18 pescatori di Mazara del vallo prigionieri in Libia dal primo settembre scorso. E’ l’avvocato Carola Matta,  legale di riferimento dell’armatore dei due motopesca  ad annunciare che “Il rilascio oramai è imminente”. Non si hanno ancora conferme del rientro, ma è atterrato da pochi minuti a Bengasi, nell’est della Libia, l’aereo con a bordo il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, come  riferiscono fonti di “Agenzia Nova” presenti nella città della Cirenaica. La missione ha lo scopo di ottenere il rilascio dei pescatori italiani sequestrati da più di tre mesi dalle forze del generale Khalifa Haftar.

Mentre le indiscrezioni e le notizie si susseguono, da Mazara del Vallo rimbalza la notizia che i pescatori sono a bordo dei pescherecci e aspettano l’autorizzazione a togliere la cima e fare rotta su Mazara. “Arriveranno da quello che abbiamo capito con le barche… E’ una notizia che aspettavamo da 108 giorni” -commenta il presidente del Consiglio comunale Vito Gangitano -.