Monreale: Feste in casa per il Natale e Topolino per la gioia dei più piccini

0
25

Definito il cartellone delle manifestazioni  per le festività natalizie a Casa Cultura Santa Caterina, le iniziative organizzate dagli assessorati alla cultura e beni culturali sono state promosse  dal sindaco di Monreale Piero Capizzi, dall’assessore alla Cultura Giuseppe Cangemi, dall’assessore  ai  Beni culturali Nadia Battaglia e curate da Giuseppe Moschella, con la collaborazione di tutto lo staff della Casa Cultura.

La manifestazione Feste in Casa intende evocare lo spirito di familiarità che Casa Cultura – Santa Caterina rappresenta per tutti i monrealesi , soprattutto per grandi e piccini  che hanno voglia di assistere ad eventi culturali, tutti ad ingresso libero.

Dopo il successo di pubblico del calendario delle manifestazioni autunnali, ora si prosegue con quello natalizio di dicembre: il 5, 6 e 7 (per le scuole elementari) sarà la volta di  Natale con Topolino e la  proiezione del cartoon  “Strepitoso Natale”. Sempre il 7 si apriranno le porte di “Casalibro” con Indovina chi viene in biblioteca?, una visita guidata e un invito alla lettura per tutti gli allievi delle scuole del territorio che ne faranno richiesta. Si inizia con la Scuola A. Veneziano – plesso di Aquino.

Ed ancora con  “CasaCinema”  il 12 e il 13 una manifestazione, volta a difendere i diritti umani e con  la proiezione del film d’animazione Galline in fuga (per le scuole medie). Il film “Galline in fuga” narra la storia di un pollaio di galline tenute rinchiuse e controllate all’interno di un recinto che ricorda molto quello di un lager. La protagonista è una gallina di nome Gaia, vero simbolo della coscienza e del valore della libertà. Proprio lei spinge le compagne ad agire e ribellarsi alla schiavitù e quindi guadagnare l’agognata libertà. “Galline in fuga” è un film di animazione realizzato con la tecnica di ripresa chiamata del passo uno. La durata è di novanta minuti circa.

Il 14 dicembre invece la Casa (progetto speciale) sarà inondata da una particolare pioggia, quella di Piovono merendine, una manifestazione sul cibo, curata da due professionisti dell’alimentazione come Nino Li Causi e Francesca Bacile (ABI professional sezione Sicilia), sempre in giro per tutta Italia a diffondere tra i ragazzi uno stile di vita consapevolmente sano.

Il 21 (progetto speciale) sarà la volta del recupero della tradizione di uno strumento unico al mondo come quello della Ciaramella di Monreale, più volte sul punto di essere annoverato fra le ricchezze da conservare e quindi patrimonio artistico dell’umanità. Gli artisti di Monreale della Ciaramella, Salvatore ed Emanuele  Modica e Benedetto Miceli oltre a spiegarci l’uso dello strumento, la sua storia e le sue potenzialità sonore, ci allieteranno con un concerto per voce e strumento, il miglior modo per anticipare l’imminente Natale.