Monreale: Van Gogh Multimedia experience con la musica da camera sabato 14 alle 17,30

0
47

Appuntamento sabato 14 aprile alle 17,30 con la musica da camera nell’area espositiva della mostra di Van Gogh Multimedia Experience nel Complesso Monumentale Guglielmo II.

Le note de “Il Trio all’Opera” faranno da sottofondo musicale ai visitatori durante la visita. Protagonisti Giuseppe Balbi e Dario Triscari, clarinetti, e Aldo Terzo, fagotto, che formano appunto “Il Trio all’Opera”, i quali suoneranno musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, e Johann Strauss II. La mostra Van Gogh Multimedia Experience proseguirà fino al prossimo 13 maggio e sarà aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 19, mentre venerdì e sabato fino alle ore 21, con ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

La mostra multimediale prende in esame, attraverso migliaia di immagini proiettate in diversi grandi monitor, la vita e le opere del grande artista, con la visione in video di molti dipinti e disegni realizzati nel corso della sua esistenza, completata con informazioni in italiano ed inglese, dei periodi artistici vissuti da Van Gogh negli ultimi dieci anni della sua vita.  Foto che si alternano in un carosello infinito di colori e luci e che immergono il visitatore nel mondo di questo grande maestro che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte moderna.

In un intreccio tra arte e tecnologia i visitatori hanno la possibilità di immergersi nei dipinti di Van Gogh, traendone particolari che difficilmente potrebbero captare dall’opera originale. Da vedere anche lo spazio con la ricostruzione fedele della camera da letto di Van Gogh, nel cui dipinto l’artista olandese ha voluto esprimere la tranquillità e far risaltare la semplicità per mezzo di un simbolismo cromatico.

Van Gogh Multimedia experience, l’esposizione multimediale sulla vita e le opere del grande pittore olandese è organizzata in occasione dei grandi eventi d’arte previsti per Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, da Bicubo Srl di Milano, e curata dalla professoressa Giovanna Strano, in collaborazione con il Comune di Monreale, e con il patrocinio della Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale ed Unesco.