Museo Civico di Castelbuono inaugura il riallestimento della collezione di arte contemporanea

0
25

Il Museo civico di Castelbuono (Palermo) inaugura “Schiuma di mare e attorno. Nuovo percorso. 1905-2017”, rilettura della collezione di arte contemporanea, nata nel 1997 dalla donazione Di Piazza, di un corpus di dipinti che comprende opere di Josè Ortega, Mario Schifano, Bruno Caruso, Corrado Cagli e Mario Bardi e in vent’anni si è arricchita con acquisizioni e produzioni legate alle mostre temporanee, con opere di Alessandro Bazan, Francesco De Grandi e Benny Chirco, solo per citarne alcuni.

Negli ultimi tre anni, sotto la direzione artistica di Laura Barreca, la programmazione espositiva del Museo di Castelbuono ha guardato con interesse alla storia locale e all’identità mediterranea invitando artisti internazionali a creare e a condividere immagini e visioni. Fra questi, figurano i lavori di Riccardo Benassi, Calogero Cammalleri, Sandro Scalia, Luca Trevisani, Seb Patane, Letizia Battaglia, Mimmo Cuticchio, Desideria Burgio, Carlo e Fabio Ingrassia, Fonte & Poe, Laboratorio Saccardi, Manfredi Beninati e Salvatore Arancio che, dopo la sua ultima personale a Castelbuono, è stato invitato alla 57° Biennale d’Arte Internazionale di Venezia.

Affianca il nuovo allestimento museale la mostra temporanea di Lisa Rampilli (artista e designer milanese che ha collaborato con Gucci, Frette, Galleria Luisa delle Piane e Pomellato) che, ispirata dalle preziose

decorazioni in stucco dei Serpotta della Cappella Palatina del Castello dei Ventimiglia, ha realizzato una collezione di foulard in seta in edizione limitata.