Musumeci a Lampedusa: “L’isola ha grandi potenzialità per crescere”

0
14
lampedusa

Il futuro di Lampedusa al centro dell’incontro durato oltre un’ora nel palazzo di città tra il sindaco Totò Martello e il presidente della Regione Nello Musumeci.

Splendida isola al centro del Canale di Sicilia, oggi percepita e nota soprattutto come isola di sbarchi di migranti, lembo di terra italiana potenziale approdo di disperati in fuga verso il sogno europeo, luogo dell’accoglienza e di problemi oggettivi che riguardano la vivibilità della comunità come i rifiuti, i trasporti e le opere infrastrutturali connesse: sono stati questi gli argomenti “caldi” del summit lampedusano.

“Ho voluto compiere personalmente questa visita a Lampedusa – ha detto Musumeci al termine – che è la prima di una serie di incontri con la comunità di tutte le isole minori. Abbiamo affrontato i temi di maggiore rilevanza partendo dal ciclo dei rifiuti per arrivare alla sicurezza dei porti. Bisogna recuperare alcuni progetti che erano stati annunciati dall’amministrazione regionale negli anni passati e dei quali non si è più conosciuta la sorte, dobbiamo potenziare il turismo attraverso una campagna di valorizzazione. Abbiamo accolto – ha proseguito Musumeci – anche l’urgenza di alcuni problemi a Linosa e non vorrei che il sentimento della rassegnazione predominante in queste due realtà. Lampedusa e Linosa invece hanno tantissime carte da giocare e noi abbiamo assegnato una delega alle isole minori all’assessore Bernardette Grasso che a settembre incontrerà i sindaci di tutte le isole”.

“Tra 8 giorni – ha concluso – andrò ad Ustica per adottare in quella terra una delibera quadro con tre, quattro iniziative finalizzate appunto alla specificità dei problemi delle isole”.

Infine Musumeci punta a far entrare l’aeroporto di Lampedusa nel piano che prevede la creazione di una società unica di gestione che il governo regionale immagina per gli scali della Sicilia occidentale.