Musumeci: “La riforma elettorale in discussione all’Ars è un obbrobrio”

0
14
Il leader di #diventeràbellissima Nello Musumeci

Duro attacco di Nello Musumeci al ddl sulle nuove norme elettorali nei comuni siciliani. Il presidente del’Antimafia regionale critica il provvedimento aprendo una crepa rispetto alla posizione di Forza Italia e della gran parte del parlamento siciliano ad esclusione dei Cinquestelle.

“Continuare a discutere all’Ars di un disegno di legge obbrobrioso sulla cosiddetta riforma elettorale mentre i Comuni dell’Isola rischiano il collasso è davvero una offesa al buon senso” – ha dichiarato l’esponente dell’opposizione a Sala d’Ercole e leader di #diventerabellissima dopo il rinvio a lunedi pomeriggio della discussione sul ddl.

“Giovedi scorso in Conferenza Regione-Autonomie locali è stata ufficializzata – ha ricordato Musumeci – la volontà di determinare il dissesto dei Comuni, dei Liberi Consorzi e delle Città Metropolitane dell’Isola. Siamo alla vigilia della paralisi amministrativa eppure al parlamento regionale c’è chi si diletta a parlare di ballottaggi, trascinamenti, percentuali di maggioranze, sfiducia ai sindaci. Siamo alle allucinazioni”.

Lunedi riprenderanno i lavori d’Aula dopo il rinvio di oggi a causa dell’assenza parlamentari. È proprio nella prossima seduta Musumeci spera che “la presidenza dell’Ars prenderà atto della inopportunità di continuare in questo surreale dibattito e passare invece subito a trattare la minimanovra finanziaria per dare un minimo di ossigeno agli enti ed ai loro dipendenti”.