Niente accordo, Ars in alto mare per il completamento dell’ufficio di presidenza

0
89
l'ars va in ferie

E’ stata rinviata a giovedì alle 10 la seduta d’aula all’Ars. Il presidente Gianfranco Miccichè ha preso atto della mancata convergenza dei partiti di maggioranza e opposizione sui nomi da esprimere per l’elezione dei tre deputati questori (due spettano alla maggioranza e uno all’opposizione) e ha preferito concedere altro tempo ai gruppi parlamentari per riuscire a trovare la quadra e definire cosi l’ufficio di presidenza, per poi passare, dalla prossima settimana, alla composizione delle sette commissioni e alle loro presidenze.

In particolare le frizioni interne al Pd, che non permettono la designazione di un candidato questore, nonostante il presunto patto tra dem e M5s, hanno preoccupato il presidente dell’Ars. “E’ mio interesse mantenere gli equilibri istituzionali – ha detto Miccichè ai giornalisti uscendo dall’Aula – in questo momento il Pd rischia di rimanere fuori dall’ufficio di presidenza e questo non è auspicabile”.

Mancate convergenze si registrano anche nella maggioranza dove Forza Italia è decisa a votare il suo candidato questore Alfio Papale, mentre #DiventeràBellissima di Nello Musumeci e Udc reclamano le due poltrone rispettivamente per Giorgio Assenza e Giovanni Bulla. Restano forti le tensioni tra i dem, manifestatesi anche oggi in fase di elezione del capogruppo Giuseppe Lupo.

“La nostra base ci chiede serietà e responsabilità e non le continue liti sui giornali che non servono a nulla”, afferma il presidente dell’assemblea regionale del partito Giuseppe Bruno. Dall’area dei renziani interviene anche Nello De Pasquale: “Non c’è linea ufficiale del Pd che stabilisce di fare accordi con il M55. Chi lo fa, lo fa arbitrariamente, non c’è una linea di partito che ci autorizza a fare accordi con la maggioranza ne con il M5s”.

Intanto, il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, incontra giovedì alle 11.30, nella sala Palumbo di Palazzo dei Normanni, i giornalisti della stampa parlamentare, presieduta da Giovanni Ciancimino, per il tradizionale scambio di auguri di Natale. “Sarà l’occasione per informare i giornalisti sull’avvio della XVII legislatura”, spiega una nota. Primo atto dell’Assemblea regionale, dopo il completamento dell’Ufficio di Presidenza, sarà l’approvazione dell’esercizio provvisorio di bilancio per il 2018.