Nino Di Matteo pronto a lasciare la toga per scendere in campo con Grillo

0
30
Nino Di Matteo

Nino Di Matteo pronto a scendere in campo in politica con i Cinquestelle. Per adesso sarebbe obbligatorio il condizionale, ma le battute del magistrato nel corso del convegno sulla giustizia organizzato alla Camera  dal M5S lascia pochi dubbi.

“L’eventuale impegno politico di un pm non mi scandalizza ma penso che un eventuale scelta di questo tipo debba essere fatta in maniera definitiva e irreversibile, ovvero è incompatibile con la pretesa poi di tornare a fare il giudice” – ha detto Nino Di Matteo rispondendo a Marco Travaglio che gli ha chiesto se era disponibile a fare il ministro di un futuro governo.

Pungolato dalla domanda provocatoria, il magistrato è rimasto nel vago ma ha dato anche una indicazione subito ripresa da Di Maio. “Io non rispondo alla domanda che riguarda l’eventuale mio impegno politico, ma dico che non sono d’accordo con Davigo e Cantone e con chi pensa che l’esperienza Di un magistrato non possa essere utile alla politica” – ha commentato.

“Questa è una buona notizia” – ha subito esultato il vice presidente grillino della Camera  Luigi Di Maio. “Oltretutto noi non abbiamo ancora individuato il candidato premier e non abbiamo la squadra dei ministri: a breve la presenteremo perché pare si vada a votare presto” – ha aggiunto Di Maio.

D’altronde dell’impegno in politica di Nino Di Matteo si parla da mesi, Da qualche tempo si è affievolita l’indiscrezione che lo dava candidato grillino alla presidenza della Regione Sicilia, ma i boatos che lo danno ormai proiettato verso una carriera diversa da quella togata sono sempre più ricorrenti.