Dopo il “no” del M5S alle Olimpiadi a Roma, Crocetta: “La Sicilia le vorrebbe”

0
27

“La Regione sarebbe felice di ospitare le Olimpiadi. Non so se è possibile candidare una regione per quelle Olimpiadi che il sindaco di Roma non vuole accettare, ma per la Sicilia equivarrebbe a innescare un ulteriore processo di crescita e sviluppo”. Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che lancia la proposta di tenere nell’Isola le Olimpiadi del 2024. “Essere contrari a fare investimenti a Roma perché ci sono i palazzinari é un grave errore. La scommessa che si presenta a chi amministra – aggiunge Crocetta – é fare le cose nella trasparenza e nella legalità, rispettando le leggi, i protocolli di legalità e facendo una lotta incessante al malaffare. E’ una tesi vecchia quella di dire non facciamo gli investimenti perche’ c’e’ il malaffare”. “Malaffare e corruzione – prosegue – si combattono con la politica del fare. La scelta di Roma e’ una scelta depressiva, che contrasta lo sviluppo economico e la crescita dell’occupazione”. “Non voglio creare problemi alla presidenza del Consiglio ma se fosse possibile ne saremmo felici”, conclude.

“Dopo il no di Grillo alle Olimpiadi, chiedo a Crocetta la candidatura di tutta la Sicilia. Il tempo c’è. Bastano un governatore serio, dei sindaci capaci e un’interlocuzione costante e qualificata col governo nazionale. Del resto, a Trapani portammo la coppa America e ci prendevano per pazzi. Solo che la nostra poi si è rivelata una sana e lucida follia ed è cambiata una città; quella di Grillo e company è follia pura”, così l’onorevole Gianfranco Miccichè, commissario di Forza Italia in Sicilia.