Operatori del 118 salvano a Terrasini la vita di un bimbo in preda a convulsioni

0
24
Investito da un autobus

Due operatori del 118 hanno salvato un bimbo di un anno di Terrasini, in provincia di Palermo. I due in appena cinque minuti sono riusciti a raggiungere l’auto guidata dalla madre nei pressi dell’autostrada Palermo-Mazara del Vallo e portare il piccolo in ospedale. Sono stati attimi molto concitati. La madre stava trasportando il figlio al pronto soccorso in preda a convulsioni. Durante il tragitto il piccolo ha perso i sensi. Presa dal panico ha chiamato il 118.

L’infermiere Marcello D’Aleo, che coordina la sala operativa, è riuscito a tranquillizzare la donna. Ha chiamato i due operatori del 118, Antonio Ferraguto ed Antonino Speciale, che in pochi minuti hanno raggiunto la donna. Uno di loro si è messo alla guida, l’altro ha effettuato le manovre per permettere al piccolo di ricominciare a respirare. Pochi secondi potevano essere fatali, ma il piccolo, grazie alla tempestività dell’intervento, è stato salvato.

Nel frattempo, la centrale coordinata dai medici rianimatori Marco Palmeri e Fabio Genco ha messo in allerta il pronto soccorso dell’ospedale di Partinico, da cui è partita l’ambulanza con i due autisti soccorritori. Oggi per i due operatori è arrivata la lettera d’encomio del presidente della Seus Gaetano Montalbano.