Orlando ultimo per popolarità, Catania: “Ecco perché sondaggio non stupisce”

0
27

“Leoluca Orlando, ultimo sindaco nella classifica del Sole24Ore. Qualcuno si stupisce, altri gioiscono e tra i commentatori emergono diverse spiegazioni, spesso, tra loro contraddittorie. Io non mi stupisco”. Lo scrive in un post nella sua pagina Facebook l’assessore comunale all’ambiente Giusto Catania a proposito dell’indagine “Governance Poll 2020” sul livello di gradimento dei presidenti delle 18 Regioni a elezione diretta e dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata per Il Sole 24 Ore del Lunedì da “Noto Sondaggi”.

“Se l’amministrazione comunale di Palermo – sottolinea Catania – avesse deciso di privatizzare il servizio di smaltimento rifiuti, invece di rinnovare per i prossimi 15 anni l’affidamento ad un’azienda interamente pubblica, il giornale di Confindustria avrebbe certamente collocato Orlando in testa a tutti i sondaggi. Oppure c’è qualcuno che pensa che il giornale di Confindustria non abbia nulla a che fare con le scelte economiche dei Comuni in questi ultimi trent’anni di privatizzazioni?”, si chiede Catania.

“Ci sono tanti nodi irrisolti in città, governare Palermo è difficile e serve uno sforzo in più per risolvere ancora tanti problemi – precisa l’assessore – ma il sondaggio del Sole24Ore serve a costruire una opinione, ad alimentare un dibattito, a consolidare l’opinione che per migliorare l’efficienza dei servizi pubblici c’è solo una ricetta: la privatizzazione. E’ la vecchia, e fallimentare, proposta di Confindustria e del suo giornale. E così Orlando e la sua amministrazione non possono che essere ultimi”, conclude l’assessore Catania.