Cimitero degli orrori a San Martino delle Scale, a indagati concessi i domiciliari

0
71

Il Tribunale del riesame di Palermo, in parziale accoglimento dell’istanza di riesame presentata dall’avvocato Salvino Caputo, ha concesso gli arresti domiciliari a Giovanni Messina, Salvatore Messina, Salvatore Messina classe 1994 con la applicazione del braccialetto elettronico e il divieto di dimora nel territorio di Monreale.

Al Erminia Morbini, moglie di Giovanni Messina, nei giorni scorsi era stato revocato l’obbligo di presentazione giornaliera presso i carabinieri della stazione di Trappeto. I quattro erano stati arrestati lo scorso 26 maggio per associazione per delinquere e reati contro la pieta’ dei defunti, nella vicenda della compravendita di loculi nel cimitero di San Martino delle Scale.

Intanto, lunedì è previsto, su richiesta del Pm, un sopralluogo dei carabinieri del Ris di Messina, coadiuvati da militari dell’Arma territoriale e dai Vigili del fuoco. La difesa dei Messina ha anticipato la nomina di un consulente di parte.