Ospedale “Di Cristina”, da oggi nuovo complesso operatorio e sala di terapia intensiva

0
19

Era ora, si potrebbe apostrofare. Da oggi entrano in funzione il nuovo complesso operatorio, con annessa sala risveglio, e la nuova terapia intensiva pediatrica, con stanze dedicate all’isolamento, dell’ospedale pediatrico “Di Cristina” di Palermo.

 

La fine della ristrutturazione delle due strutture, segue di pochi mesi il rilascio del nuovo reparto di malattie respiratorie e della nuova area d’emergenza pediatrica con osservazione breve. Gli interventi fanno parte di un progetto complessivo di adeguamento dell’ospedale “Di Cristina”, già finanziato in parte nel 2005 per 22 milioni di euro.

 

“L’interruzione dei lavori, successiva all’apertura del cantiere – spiega il direttore generale dell’Arnas Civico, Giovanni Migliore – aveva penalizzato l’offerta assistenziale dell’unico ospedale pediatrico regionale, rendendo peraltro inutili i sacrifici di operatori sanitari e pazienti, nonchè l’investimento economico già effettuato. La ripresa delle attività, disposta a luglio 2014 da questa Amministrazione, in linea con l’attuale piano strategico aziendale di miglioramento delle attività pediatriche di Arnas Civico, ha già consentito di eliminare buona parte dei cantieri di lavoro. In attesa delle risorse ministeriali utili al completamento del progetto, le attività iniziate saranno comunque portate avanti e concluse entro fine anno, anche con fondi di bilancio”.

 

Nei prossimi mesi sarà completata la ristrutturazione dei reparti destinati a nefrologia con emodialisi pediatrica, chirurgia, malattie metaboliche, oncoematologia pediatrica, il nuovo complesso operatorio per l’attività di “day surgery”, il reparto di radiologia pediatrica, la terapia semi-intensiva e l’ospedale “di giorno”, quest’ultima struttura sarà destinata alla centralizzazione delle attività ambulatoriali, e dotata di un servizio di ristoro interno, per l’affidamento del quale è in corso di pubblicazione il relativo bando di gara.

 

“Inoltre – ha aggiunto Migliore – in vista del nuovo atto aziendale, è in corso da mesi una intensa attività di riorganizzazione gestionale, che consentirà di restituire alla fruizione dei piccoli pazienti un moderno “Children’s Hospital” integrato in rete con le altre istituzioni pediatriche nazionali”.