Palermo: abbandona la giunta Orlando anche l’assessore Roberto D’Agostino

0
91

Le polemiche e le critiche sulle 500 salme in attesa da mesi di essere seppellite al cimitero di Santa Maria dei Rotoli a Palermo travolgono l’assessore ai cimiteri Roberto D’Agostino che con una lettera inviata al sindaco ha presentato le dimissioni.

E’ il secondo assessore in pochi giorni che lascia la giunta comunale guidata da Leoluca Orlando. Una settimana prima del festino di Santa Rosalia, si era dimesso anche l’assessore alle Culture Adham Darwasha.

Oltre ai cimiteri D’Agostino, molto vicino a Davide Faraone, prima in quota Pd e poi Italia Viva, aveva deleghe pesanti come bilancio, fondi comunitari, tributi, patrimonio e beni confiscati. Proprio sabato scorso l’ormai ex assessore aveva presentato ai giornalisti il piano per uscire dall’emergenza sepolture al cimitero dei Rotoli. Le successive dichiarazioni del sindaco, sulle bare in attesa, evidentemente sono state interpretate come un ultimatum e lo hanno indotto ad abbandonare l’esperienza.

Laconica la nota di Orlando arrivata in serata ai giornalisti: “Prendo atto che l’assessore D’Agostino, cui avevo chiesto una verifica quotidiana sul piano di uscita dall’emergenza del cimitero, non ha ritenuto di poter raggiungere i risultati che lui stesso si era prefisso ed aveva annunciato. Terrò per il momento per me le relative deleghe”. (Ansa)