Palermo: addio blocchetti delle multe, i vigili urbani useranno il palmare

0
104

Addio ai blocchetti delle multe, tanto odiati dagli automobilisti indisciplinati, per gli agenti della Polizia municipale di Palermo. Stop alla carta e alla penna, arrivano gli smartphone. Da lunedì 29 aprile saranno i tablet i nuovi alleati dei vigili urbani di Palermo nel far rispettare le norme del codice della strada, comprese le violazioni della sosta.

L’adozione dei nuovi strumenti di lavoro e la nuova procedura di verbalizzazione, fortemente volute dall’amministrazione comunale e dall’assessore alla polizia municipale Fabio Giambrone, sono state presentate al comando dei vigili, di via Dogali, alla presenza dell’assessore e del comandante Gabriele Marchese.

Dalla prossima settimana saranno dieci i palmari in piena attività operativa, assegnati al personale in servizio su strada. Dalla targa del veicolo – che potrà essere inserita vocalmente, digitata o scansionata dal cellulare – l’agente avrà la possibilità di verificare, in tempo reale, tutta una serie di informazioni: dalla copertura assicurativa alla scadenza della revisione ed emettere l’avviso di violazione con la stampante portatile. I palmari sono dotati di fotocamera, collegamento Internet e wifi e si avvalgono di un software di alto livello sviluppato sul sistema operativo Microsoft Windows Mobile. Nello smartphone inoltre gli agenti troveranno inseriti lo stradario, il codice della strada e il prontuario delle violazioni. Con l’utilizzo della fotocamera si potranno corredare gli atti con le fotografie, come prova a supporto, come per esempio nei rapporti di incidente stradale.                     
Il sistema è fornito dalla società partecipata Sispi che ha collaborato nella selezione del partner più affidabile rispetto alla redazione dei verbali, producendo una personalizzazione dell’applicativo sulle condizioni della città di Palermo; al sistema verrà affiancata la gestione degli atti amministrativi e di tutto quanto sarà il corredo operativo dell’agente di polizia municipale. Mediante il sistema della rete internet comunale i dati saranno trasmessi direttamente al sistema operativo che elabora le contravvenzioni e i verbali saranno così in pochi minuti pronti per la stampa e per l’invio al contravventore.                                                                           
Tale processo una volta a regime sull’intera struttura del Corpo, permetterà di eliminare passaggi interni agli uffici, di ridurre il personale utilizzato e consentirà al cittadino di trovare on-line disponibili i verbali quasi in tempo reale, per procedere ai pagamenti nelle diverse forme previste dalla legge, anche quelle agevolate, con la riduzione del trenta per cento,  bloccando in automatico il procedimento di notifica del verbale.

“Dopo la nuova centrale operativa questo è l’ulteriore passo verso il processo di informatizzazione e di innovazione intrapreso dall’amministrazione comunale di concerto con il Comando di Polizia Municipale – dichiara Fabio Giambrone, vice sindaco e assessore alla Polizia Municipale -. Credo che si stia rispondendo all’esigenza di procedimenti più snelli che ci consentiranno di recuperare risorse da mettere a disposizione del territorio”.

“È un sistema messo in atto su forte input della nuova giunta per monitorare tutti gli interventi ed essere operativi in tema di redazione dei verbali, i cui tempi di redazione si riducono – ha spiegato il comandante Marchese -.  Questo consentirà di recuperare risorse che prima erano dedicate al caricamento dei verbali su sistemi digitali”.