Palermo, architetto di 54 anni arrestato per stalking si suicida in casa

0
989

Ieri l’arresto per stalking, nella notte il suicidio. Un architetto palermitano di 54 anni si è tolto la vita stanotte nel suo appartamento in via Maggiore Galliano. A scoprire il corpo senza vita dell’uomo sono stati i carabinieri che stamani si sono recati nella sua abitazione per condurlo in tribunale per l’udienza di convalida.

Il 54enne non si era rassegnato alla fine del suo matrimonio, così in ogni modo aveva cercato di convincere l’ex moglie a tornare insieme. Da novembre erano già quattro le denunce presentate dalla donna contro l’ex marito. Ieri l’ultimo atto. L’uomo ha seguito l’ormai ex compagna e con un coltello le ha squarciato le ruote dell’auto. Immediatamente arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si sarebbe dovuta celebrare oggi. Ma quando i carabinieri si sono recati nella sua abitazione per prenderlo lo hanno trovato morto. Il magistrato ha disposto l’autopsia. (Adnkronos)