Palermo: arresti domiciliari al motociclista che ha investito il vigile che voleva fermarlo

0
27

Per il motociclista che ieri a Palermo ha investito intenzionalmente un vigile urbano, è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari fino alla udienza, fissata per il mese di novembre.

La decisione è arrivata al termine del procedimento con il rito direttissimo, a carico del centauro 41enne che ha travolto con il suo scooter un commissario della polizia municipale intento a controllare la velocità dei veicoli all’interno del parco della Favorita, mediante l’autovelox.

L’investitore ha agito quando l’agente, constatato il superamento dei limiti consentiti, aveva intimato l’alt all’uomo. Successivi controlli hanno appurato che il motociclista era privo di assicurazione e con la patente revocata. Intanto migliorano le condizioni del ferito che, medicato all’ospedale Villa Sofia, guarirà in una decina di giorni.