Palermo-Ascoli 3-0, parte la volata della squadra rosanero

0
38

Palermo-Ascoli termina con un rotondo 3 a 0 per i rosanero che non vincevano in casa dall’11 novembre. A firmare i tre punti il clamoroso autogol del portiere marchigiano ex Milan Perucchini, degno di “Paperissima”, e le reti di Chochev e Szyminski.

Al 26′ il Palermo passa in vantaggio nel modo più inaspettato possibile: Moreo va in pressing sul portiere Perucchini che tenta il dribbling, manda a vuoto l’attaccante rosanero, ma poi incespica sul pallone e lo calcia nella sua porta. Il vantaggio per il Palermo, però, è meritato.

Nella ripresa l’Ascoli colpisce due traverse, prima con Cavion su un tiro cross dalla sinistra smanacciato da Brignoli, poi con Ninkovic direttamente su calcio di punizione. Il Palermo, però si mostra squadra cinica e passa ancora con Chochev, lesto a ribadire in porta una respinta di Perucchini su un gran tiro dal limite dell’area di Trajkovski.

Al 41′ i rosanero chiudono la partita con Szyminski dopo una sponda di Rajkovic sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Trajkovski.

PALERMO(4-3-2-1): Brignoli 6; Rispoli 6, Bellusci 6.5, Rajkovic 6, Aleesami 6 (17′ st Szyminski 6.5); Haas 5.5 (28′ st Murawski 6), Jajalo 6, Chochev 6.5 (39′ st Fiordilino sv); Falletti 5.5, Trajkovski 5.5; Moreo 6. In panchina: Avogadri, Pomini, Accardi, Embalo, Ingegneri, Salvi, Puscas, Pirrello, Cannavò. Allenatore: Stellone 6.5.

ASCOLI (4-3-1-2): Perucchini 4; Laverone 6 (33′ st Kupisz sv), Brosco 6, Valentini 6, D’Elia 6 (21′ st Addae 5.5); Frattesi 6, Troiano 5.5, Cavion 6; Ninkovic 6.5; Beretta 5.5, Rosseti 5.5 (31′ st Ngombo 5.5). In panchina: Bacci, Scevola, De Santis, Carpani, Ganz, Padella, Quaranta, Casarini, Parlati. Allenatore: Vivarini 5.5.

ARBITRO: Piscopo di Imperia 6.

RETI: 26′ pt Perucchini (autogol), 28′ st Chochev, 41′ st Szyminski.

NOTE: Serata umida, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 8.262. Ammoniti: Jajalo, Addae. Angoli: 7-3. Recupero: 0′; 4′. (Tabellino a cura di ITALPRESS).