Palermo: associazioni venerdì mattina in piazza Pretoria a sostegno di Orlando

0
58

Sit-in venerdì mattina alle 11, a Palermo, in piazza Pretoria, davanti al Comune, a sostegno della posizione del sindaco Leoluca Orlando, capofila dei “disobbedienti” rispetto al decreto Salvini.

“Pieno sostegno alla sua iniziativa e a quella di altri sindaci del nostro paese che si pongono l’obiettivo di arginare la costante aggressione ai valori umani e di solidarietà, minacciati da norme come quella del decreto Salvini”, dice Zaher Darwish, consigliere della Consulta delle Culture della città di Palermo.

Aderisce anche il Pd siciliano, assicura su Facebook il segretario regionale Davide Faraone: “Sarà sempre più un partito di strada. Faremo le nostre battaglie nelle istituzioni, ma staremo nelle piazze, vicino ai cittadini e ai loro bisogni, contro il governo pentaleghista, razzista e populista. Saremo in piazza con tutti i cittadini che hanno organizzato spontaneamente il sit-in”.

Anche Libera Sicilia sarà in piazza a sostenere la decisione del sindaco Orlando e per unirsi al mondo del terzo settore, dell’associazionismo e a tutti i cittadini. “Saremo insieme a quanti credono nei diritti umani – afferma Gregorio Porcaro, coordinatore regionale di Libera Sicilia – contro ogni tentativo di creare divisioni. Cosa che punta a fare questo decreto, il cui risultato non potrà che essere paura e conflitti”.

Legambiente Sicilia aderisce “con piena convinzione”, si legge in una nota, alla manifestazione “per sostenere la scelta di alcuni sindaci di non applicare – per quanto amministrativamente di loro competenza – il cosiddetto decreto sicurezza. Saremo presenti – dichiara Claudia Casa, direttore di Legambiente Sicilia – perché siamo convinti che il sostegno alla disobbedienza di questi amministratori rappresenta una presa di posizione netta contro la mortificazione della dignità umana e il disprezzo dei diritti che stanno a fondamento della nostra carta costituzionale”.

In piazza Pretoria anche Fiori di Acciaio: “Un’azione civile e morale di altissimo spessore, che noi Fiori di Acciaio condivide in pieno. Ed è per questo che saremo in piazza Pretoria, insieme con tutti quei cittadini “umani”, che sanciscono i diritti della persona come una priorità della logica convivenza fra i popoli”. Con queste parole Marcella Cannariato, presidente di Fiori di Acciaio, l’associazione che da anni si occupa di diritti, annuncia la partecipazione ed il sostegno alla manifestazione. “Non è una questione politico-partitica quella che desideriamo sostenere – sottolinea la portavoce dell’associazione Giulia Noera – tanto che in Sicilia il fronte contro il provvedimento è trasversale ed interessa parecchi esponenti della destra e dei 5stelle”.