Palermo calcio: il 30 in campo, Gonzalez patente ritirata e multa. Parla Simic

0
39
Ph. Pasquale Ponente

Dopo le vacanze di fine anno, il Palermo riprenderà la preparazione venerdì 30 dicembre al “Tenente Onorato” in vista della delicata sfida di sabato 7 gennaio contro l’Empoli.

L’allenatore Eugenio Corini, che ha già chiesto al presidente Zamparini un carnet di nomi (almeno quattro pedine, ndr) per rinforzare l’organico, dovrà mettere in campo una formazione sempre deficitaria a causa di squalifiche e infortuni, in grado di confrontarsi con la squadra toscana che la precede in classifica.

Per quanto riguarda il mercato in uscita c’è da sottolineare come ci sarebbero alcuni elementi pronti a spiccare il volo verso altri lidi, uno di questi è Robin Quaison che finora ha messo a segno tre reti. In partenza anche Bouy. Per quanto riguarda Nestorovski, autore finora di sette gol, ci sarebbe l’interesse da parte dell’Atalanta, ma Zamparini sostiene che non sarà ceduto nella finestra di mercato di gennaio.

“Dopo una bellissima partita contro il Genoa e una vittoria contro il Pescara che è mancata per poco siamo più fiduciosi. Penso che la luce si vede e dobbiamo continuare a lavorare su questa strada”. E’ il pensiero di Dario Simic, consulente del presidente del Palermo Maurizio Zamparini.

“Negli ultimi 10 minuti contro il Pescara non abbiamo giocato bene – continua sul sito ufficiale dei rosanero – si poteva vincere facilmente a quel punto la partita. Questo campionato sarà difficilissimo, ogni partita sarà una finale, ma ce la possiamo fare”. Alla ripresa subito lo scontro diretto importante in casa dell’Empoli: “Loro sono quattro punti avanti, non è un vantaggio così largo e per noi si tratta di un’altra finale. La squadra ha bisogno di tranquillità, di lavorare perché non esprime tutte le sue qualità. L’allenatore deve aiutare i giocatori a liberarsi. Il mercato? Ci vuole sangue fresco per aiutare questa squadra”.

Simic ha parlato anche di Nestorovski, la più bella rivelazione di questa stagione: “Penso sia per tutti una sorpresa positiva, nessuno se lo aspettava e non è facile per un attaccante quando una squadra prevalentemente si difende. Se non si arrabbia vorrei paragonarlo a Pippo Inzaghi, un grande attaccante che si muoveva benissimo in area e segnava sempre”. Simic elogia il tecnico Eugenio Corini: “Ha portato qualcosa, grande applicazione, è stato il capitano di questa squadra, ha tanta voglia di fare bene e sono contento di lavorare con lui, spero di dargli una mano”.

Intanto, non è un momento particolarmente positivo per il difensore centrale Giancarlo Gonzalez. Dopo la squalifica di una giornata effettiva di campionato, il calciatore del Costarica è terminato sulle cronache cittadine per vicende extra-calcistiche. La notte scorsa è stato fermato dal Nucleo Radiomobile dei carabinieri mentre viaggiava a bordo della sua automobile. Una volta sottoposto ai controlli relativi al tasso alcolemico è stato riscontrato in Gonzalez un livello superiore al limite consentito. Ritiro immediato della patente e – come riporta Rotocalcio – multa superiore a 500 euro.